Albrecht Menzel

Domenica 11 Novembre 2018 ore 19:00
Chiesa dell’Immacolata - Crotone

Albrecht Menzel – Violino solista
2° Premio Concorso Internazionale “N.Paganini”
Orchestra d’archi “Orfeo Stillo” Dir. : M° Fernando Romano
“Da W.A.Mozart a Charles Camille Saint-Saëns”

Albrecht Menzel

Vincitore del Grand Prix e del Primo Premio al Concorso internazionale di violino Toruń 2016 in Polonia e vincitore del Premio Paganini 2015 a Genova, la carriera di Albrecht Menzel ha ottenuto riconoscimenti internazionali.
Come solista Menzel ha suonato con la London Philharmonic Orchestra, la Munich Radio Orchestra, la Magdeburg Philharmonic, la North West German Philharmonic Orchestra, la Leipzig Symphonie Orchestra, la Frankfurt Brandenburg State Orchestra, la Łódź Symphony Orchestra, la Polish Chamber Philharmonic Orchestra, la Filarmonica di Slesia Katowice, la New Russia State Symphony Orchestra e l’Orchestra del Carlo Felice Genova sotto la direzione di Kurt Masur, Vasily Petrenko, Mirosław Jacek Błaszczyk, Kimbo Ishii e Juozas Domarkas.

Sotto la direzione del Maestro Kurt Masur, Albrecht Menzel ha eseguito il Concerto per violino di Mendelssohn op. 64 con la Leipzig Symphony Orchestra al Mendelssohn Festival. “… Albrecht Menzel ha incantato il suo pubblico con suoni virtuosistici, ritmi mozzafiato e un’interpretazione vivace e vivace del Concerto per violino di Mendelssohn op.64, che non si sente spesso nelle grandi sale da concerto del mondo …” (Leipziger Volkszeitung 2011)

È anche apparso come solista insieme ad Anne-Sophie Mutter alla Philharmonie di Berlino, alla Philharmonie Luxembourg, al Palau de la Musica di Barcellona, al Gran Teatro di Aix-en-Provonce, ed è stato in tournée con Anne-Sophie Mutter negli Stati Uniti, Canada ed Europa , dando concerti alla Carnegie Hall di New York, al Kennedy Center di Washington e alla Roy Thomson Hall di Toronto.

Albrecht Menzel è apparso all’Elbphilharmonie di Amburgo, al Prinzregententheater di Monaco, al NOSPR Katowice, alla House of Music di Mosca, al Teatro Carlo Felice di Genova, al Laeiszhalle di Amburgo, al Musikverein di Vienna e al Gasteig di Monaco ed è stato invitato a festival internazionali tra cui il Meclemburgo Vorpommern Festival, Schleswig Holstein Music Festival , Rheingau Music Festival, Festival musicale di Dresda, International Eilat Music Festival Israele, Festival Moscow incontrano Friends, Sommets Musicaux de Gstaad Switzerland e George Enescu Festival.

Come musicista da camera A. Menzel ha suonato con artisti come Gidon Kremer, Jan Vogler, Steven Isserlis, Julian Rachlin, Igor Levit, Nils Mönkemeyer e Julien Quentin.

È stato premiato con borse di studio dalla Fondazione Jürgen-Ponto di Francoforte, dal Premio Eduard-Söring e con la borsa di studio Gerd-Bucerius della German Music Foundation di Amburgo.
Il suo album “Thoughts“, con opere famose “L’ultima rosa” e “Erlkönig” di Heinrich Wilhelm Ernst e le sonate di Robert Schumann, è stato pubblicato nel 2015 sull’etichetta Oehms Classics, in una produzione                                           con Radio Berlin Brandenburg.

Nato nel 1992, A.Menzel ha iniziato a suonare il violino all’età di quattro anni e ha fatto il suo debutto da solista all’età di 13 anni al Dresden Music Festival. È stato educato dal famoso professore di violino pedagogo Boris Kuschnir e ha studiato al Conservatorio dell’Università di Vienna con Julian Rachlin.
A. Menzel suona un violino di Antonio Stradivari (Cremona 1709), in prestito dalla German Music Foundation di Amburgo.